Back to Question Center
0

Esperto di Semalt: una linea guida per il filtraggio dei sottodomini in Google Analytics

1 answers:

Al giorno d'oggi, è molto importante configurare filtri e sottodomini personalizzati in Google Analytics. Ciò ti consentirà di analizzare, valutare e visualizzare il traffico del tuo sito web e le relative fonti. Indipendentemente dal fatto che tu abbia un blog, un sito web aziendale, diverse pagine di destinazione o un sito affiliato, è importante filtrare i sottodomini.

Qui Andrew Dyhan, uno dei maggiori esperti di Semalt , ha parlato di alcuni semplici consigli al riguardo - curso completo fotografia.

Configurare Google Analytics

Il primo passo è impostare Google Analytics nei tuoi sottodomini. Dovresti usare lo stesso o diversi codici UA per loro e tenerli salvati da qualche parte sul tuo computer. Può sembrare semplice, ma è necessario ricordare che non tutti i siti Web utilizzano le stesse proprietà di UA. Dovresti creare filtri diversi per diversi sottodomini e assicurarti che i codici siano inseriti correttamente.

Crea una nuova vista in Google Analytics

Successivamente, devi creare nuove viste in Google Analytics. Una volta aperto il tuo account Google Analytics e vai alla tua dashboard, dovresti regolare le impostazioni dall'angolo in alto a destra in cui è presente il menu di amministrazione. Qui puoi inserire quanti più domini possibile. L'unica cosa che devi ricordare è che selezioni diversi filtri per siti Web diversi e crei nuove visualizzazioni ogni volta che un sito viene inserito qui.

Crea visualizzazioni di prova

Se sei nuovo in Google Analytics, ti consigliamo di creare visualizzazioni di prova per evitare qualsiasi problema. Per ogni dominio e sottodominio, puoi creare diverse visualizzazioni di test che ti garantiranno di evitare tutti gli errori. Quindi puoi accedere ai dati sul traffico non elaborati per sapere di più su come funziona questo processo.

Applica filtri personalizzati

Dopo aver creato nuove viste, il passaggio successivo è utilizzare i filtri personalizzati. Per questo, dovresti selezionare la sezione del filtro personalizzato e andare al pulsante radio. Fai clic su questo pulsante e aggiungi i tuoi sottodomini qui per iniziare. Aggiungere filtri personalizzati è uno dei modi più completi e sorprendenti per fare in modo che il tuo lavoro sia svolto correttamente .

Aggiungi elenchi di esclusione referral

L'aggiunta di elenchi di esclusione referral è una buona idea in quanto impedirà ai sottodomini di ricevere traffico falso e di bassa qualità. Per questo, dovresti selezionare la tua proprietà o sottodominio. Una volta selezionato, puoi fare clic sul pulsante di informazioni di monitoraggio e ottenere l'elenco completo di esclusione referral. Qui puoi aggiungere i tuoi URL di sottodominio e iniziare.

Che cos'è un sottodominio e come rintracciarlo?

Se hai poche pagine web i cui URL sono www.abc.com o qualcos'altro, è facile per te avere sottodomini di tua scelta e il loro numero non è limitato. Un sottodominio è un dominio singolo creato sotto il tuo sito web principale e può essere attivato o disattivato in qualsiasi momento. Molto spesso, se gli utenti passano da un servizio di hosting a un altro, è facile per loro mantenere gli stessi domini e questo non disturberà la loro reputazione complessiva su Internet. Inoltre, accreditare il tuo sottodominio è facile in quanto il nome di dominio principale pagherà per tuo conto e il pagamento verrà automaticamente inviato dalla tua carta di credito o dal tuo PayPal.

November 23, 2017